Come funziona l’indice di diversificazione

Come già saprai, la diversificazione dovrebbe essere una regola fondamentale da seguire quando si investe, al fine di minimizzare i rischi. Per aiutarti a valutare meglio la costruzione degli investimenti nel tuo portfolio abbiamo sviluppato l’indice di diversificazione, uno strumento grafico semplice e intuitivo.

Sarà sufficiente guardare il grafico del grado di diversificazione dei tuoi investimenti per capire in un instante a che punto ti trovi della minimizzazione dei rischi.

Il punteggio minimo è pari a 0 mentre il punteggio massimo è pari a 100.

Hai investito in un solo progetto o una grande quantità in uno e meno negli altri? Oppure hai privilegiato solo una città o solo una tipologia di investimenti?

In questo articolo ti aiuteremo a comprendere come migliorare il tuo indice di diversificazione passo dopo passo.

Come funziona l’indice di diversificazione?

La valutazione individuale di ciascuna delle 5 variabili principali ha come risultato un punteggio globale. Per ottenere un portfolio di investimenti ben diversificato, questo punteggio dovrebbe essere di circa 75/100.

I punteggi inferiori a questa cifra presuppongono che il portfolio investimenti non sia sufficientemente diversificato ed è consigliabile orientarsi verso una strategia differente per migliorare le variabili che stanno influenzando maggiormente il tuo indice.

Per migliorare la tua valutazione generale devi determinare quali sono le variabili che hanno una valutazione più bassa sul tuo grafico. La strategia per migliorare l’indice di diversificazione varierà in base ai valori più bassi.

Seguendo regole molto semplici sarà possibile ottenere il massimo dai tuoi investimenti migliorando sostanzialmente il tuo indice di diversificazione.

Scopri i 5 fattori principali che da cui dipende il tuo grado di diversificazione:

1) Tipologia d’investimento

Per questo primo fattore intendiamo la modalità dell’opportunità, cioè la tipologia di progetto tra: RISPARMIO, INVESTIMENTO e TASSO FISSO

Ogni tipologia di investimento ha le sue caratteristiche e di conseguenza un differente rapporto tra rischio e rendimento. Scegliere sempre la stessa modalità significa mantenere un portfolio con una scarsa diversificazione.

La composizione migliore prevede investimenti in tutti i tipi di progetti con una proporzione pari a circa il 60% del tuo investimento totale nelle opportunità di tipo RISPARMIO, poiché hanno lo scoring più sicuro con un rischio più basso, permettono di ottenere un’entrata mensile e presentano anche il massimo tasso di rendimento medio IRR pari a 11,92% per i progetti conclusi ad oggi.

2) Numero di investimenti

Si riferisce al numero di opportunità in cui hai investito. In più opportunità investi, maggiore sarà il punteggio che otterrai.

Il nostro consiglio è di investire in almeno 10 diverse opportunità per ottenere una buona valutazione.

3) Distribuzione geografica

Questa variabile si riferisce alle città in cui hai investito. È importante non concentrare tutti i tuoi investimenti in una o due città. Distribuisci i tuoi fondi tra tutte le possibilità che puoi trovare in Housers.

Naturalmente, si dovrebbe dare maggiore importanza alle grandi capitali come Madrid, Lisbona o Milano, dove il mercato immobiliare è più stabile.

È importante distribuire i tuoi investimenti in tutte le città disponibili, monitorando tutti i nuovi progetti per poterli includere nel tuo portfolio investimenti.

4) Importi investiti

Si riferisce a quanto è equilibrato il capitale in Housers in relazione al totale investito.

Ad esempio, se il tuo investimento totale in Housers è di 10.000 euro, per ottenere un buon punteggio in quest’area, tale importo dovrebbe essere distribuito tra 5 e 10 opportunità, investendo tra 1.000 e 2.000 euro per opportunità.

È molto importante non concentrare tutto il capitale in poche opportunità per ridurre il più possibile i diversi rischi.

5) Tipologia di attivi

Questa variabile è correlata alla destinazione d’uso degli immobili in cui hai investito ed alle diverse tipologie di attivi disponibili. Le diverse classi per l’immobilaire sono: residenziale, commerciale, nuove costruzioni e turistico.

Per ottenere un buon punteggio in questa sezione è molto importante allocare gli investimenti tra tutti i tipi.

Sarà sempre meglio avere 10 proprietà tra locali commerciali, nuove costruzioni, ecc. che avere tutti i tuoi investimenti solo nelle nuove costruzioni.

In sintesi, affinché il tuo portafoglio sia diversificato al massimo e poter ottenere un buon punteggio dovrai:

  • Concentrare circa il 60% dei tuoi investimenti in opportunità di tipo RISPARMIO, la tipologia finora più redditizia e con uno scoring più favorevole.
  • Investire in almeno 10 diverse opportunità e investire in tutte le tipologie di attivi.
  • Distribuisci l’importo dei tuoi investimenti in modo equilibrato in modo da non accumulare grandi quantità in in una sola opportunità specifica e avere una scarsa presenza nel resto.
  • Essere presenti in tutte le città che ti offriamo e dare maggiore importanza alle grandi capitali.

Buon investimento e buona diversificazione!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*