Housers sbarca a Firenze

Housers sbarca a Firenze, la città che non ha bisogno di presentazioni.
Il primo progetto nella capitale del rinascimento rappresenta anche il primo progetto italiano di tipo risparmio per una locazione turistica.
La settimana opportunità italiana per Housers, che per la prima volta non si trova a Milano, ma si sposta in Toscana, per precisione nel quartiere San Frediano-Santo Spirito di Firenze, appena nominato dalla guida Lonely Planet come uno dei 10 quartieri più cool al mondo.
L’obiettivo del progetto è acquisire la proprietà, ristrutturarla ed iniziare ad offrire l’appartamento come locazione turistica per via della posizione strategica e centrale in cui si trova l’immobile, con la successiva vendita alla fine dell’operazione.
Video racconto del responsabile immobiliare di Housers Italia, Andrea Leo:

La scelta dell’affitto turistico non è un caso, per quanto riguarda il turismo la città toscana è la città dei record:
  • Dal lancio delle esperienze sul Airbnb, a livello mondo, la più venduta è proprio a Firenze
  • Dopo Parigi, Firenze è la seconda città con il più alto tasso di immobili turistici procapite rispetto al residenziale
  • Quest’anno per la prima volta Firenza ha superato i 14 milioni i pernottazioni.
Via campuccio 14, l’indirizzo esatto della proprietà è la tipica via o meglio vicolo dei centri urbani italiani dove passano poche automobili per cui sono praticamente pedonali.

La posizione premium di questo immobile è la chiave del suo successo, si trova infatti a soli 400 mt da Palazzo Pitti, da cui prende il nome. Il famoso Palazzo Fiorentino dove hanno avuto sede nella celebre “Sala Bianca” le prime sfilate di moda, ancor prima di trasferirsi a Milano creando la cosiddetta Settimana della Moda.
Il quartiere Santo Spirito-San Frediano, come ha confermato la guida dei viaggi per eccellenza, è considerato come meta imprescindibile per chi viaggia a Firenze, sia di giorno per i tipici negozi artigianali che di sera per la movida dell’Oltrarno.

La basilica di Santo Spirito dista poche centinaia di metri dall’appartamento, come il più famoso ponte d’Italia, Ponte Vecchio e la principale stazione ferroviaria Firenze Santa Maria Novella.
“L’ingresso nel mercato italiano è stato un successo al di sopra delle nostre aspettative, sia a livello di accoglienza degli utenti italiani sia per la mole di investimenti e rapidità di finanziamento degli immobili proposti – dice Giovanni Buono, amministratore delegato di Housers Italia -. Firenze è un mercato che con il suo ampio respiro internazionale si sposa perfettamente con il profilo dell’azienda. L’obiettivo a lungo termine è raggiungere i 500mila utenti nei prossimi due anni, mentre il breve è lavorare sull’innovazione dei processi per rendere ancora più competitiva la piattaforma che già da gennaio 2018 utilizzerà tecnologie blockchain».
Scopri maggiori informazioni sulla prima opportunità Fiorentina cliccando qui.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*