Investimenti immobiliari, una grande opportunità

por qué invertir dinero en Barcelona

Investimenti immobiliari: un attivo redditizio durante i prossimi anni.

Secondo il bollettino Economico della Banca Centrale Europea “i prezzi degli immobili nella zona Euro sono ad un giusto livello”.

Attraverso i suoi indicatori hanno riscontrato che i prezzi continueranno a salire anche nella seconda metà dell’anno in corso.

La Banca Centrale Europea assicura inoltre che l’aumento dei prezzi nel mercato immobiliario sta seguendo un cammino in linea con la media storica (1999 – 2016). Per questo motivo non si percepisce e non si avvicina la possibilità di una nuova bolla immobiliare come quella vissuta alcuni anni fa.

Gli investimenti immobiliari a confronto con la bassa redditività dei mercati finanziari.

L’evoluzione nei prezzi va verso un continuo recupero che inizió nel 2014, quando si toccarono dei livelli minimi.

Tutto ciò è avvalorato dalla massima autorità monetaria dell’Euro zona che sostiene che il tasso di crescita interannuale dei prezzi degli immobili, in Europa è stato del 3% nel secondo trimestre 2016, a fronte di un 2.7 % del trimestre anteriore e di un 2,2% alla fine dello scorso anno.

In altri termini, allo stato attuale, il livello dei prezzi si posiziona più in alto della media storica.

Le ragioni di questo innalzamento dei prezzi viene da un miglioramento economico generale e delle condizioni finanziarie favorevoli.

Inoltre, la bassa redditività potenziale che offrono oggi i mercati finanziari, converte gli investimenti immobiliari in un attivo molto interessante.

È così evidente che la Banca d’Italia e il Banco de España, non solo sono quelle che applicano le commissioni più alte per i prestiti erogati, ma soprattutto sono quelle che meno pagano per i depositi, tra tutti gli stati menbri dell’eurozona. In aggiunta va anche sottolineatoo che sono anche quelle che applicano i tassi più alti per la stipulazione di nuove ipoteche.

Secondo la Banca Centrale Europea, infatti, solo Olanda e Iralnda hanno un tasso d’interesse sui mutui più alto che in Italia e in Spagna.

Nonostante ció, l’andamento dei prezzi degli immobili si sta sviluppando a diversi ritmi di crescita nei differenti paesi. Come mostra il grafico, alcune nazioni crescono ad un ritmo molto elevato mentre che altre hanno ancora una crescita negativa.

In Germania ad esempio, l’aumento dei prezzi è stato constante nel tempo a differenza di Spagna e Italia dove salgono ad un ritmo molto meno elevato.

Visita la nostra web Housers per maggiori informazioni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*